Roma, le pagelle di CM: Cristante imbarazzante. Santon trema

Roma, le pagelle di CM: Cristante imbarazzante. Santon trema

Pau Lopez 5: Subito un sospiro di paura coi piedi, poi un’uscita alta prima dell’ennesima alzata di mani sui tanti torelli in area provocati da Orsolini e compagni. Lo spagnolo ha perso sicurezza, e trasmette solo tanta paura a un reparto irriconoscibile. Salva il primo tempo con una bella parata su Palacio, poi affonda insieme a tutta la Roma. Trenta milioni, trenta.  Nel finale sale in area del Bologna per una prodezza improbabile.

Santon 3: E’ stato venduto Florenzi, e qualcuno poteva pensare di aver risolto i problemi di una fascia che ormai gronda imprecazioni.  Palacio gli fa sentire tutto il peso di un divario di qualità evidente, Barrow gli impone fisico e corsa. In estate ha detto no alle spiagge calde della Spagna. Se continua così lo mettiamo di forza sull’aereo. Sul terzo gol sembra un signore di 50 anni alla prima corsa primaverile. (61’ Bruno Peres 6,5: che voglia, che grinta. Possibile debba dare lui l’esempio? Dal suo piede il cross per il gol di Mkhitaryan. Oggi è il miglior terzino destro della Roma, incredibile)

Mancini 4: Da Reggio Emilio al Bologna, l’Emilia gli deve risultare regione simpatica visti i regali impacchettati pure oggi a Palacio e compagni. Il difensore toscano è in affannoso ritardo su ogni infilata rossoblu, è irriconoscibile. Nel secondo tempo fa letteralmente da birillo a Barrow. Non sappiamo come stiano Cetin o Fazio, ma già tremiamo all’idea del suo ritorno a Bergamo sabato.

Smalling 4: Il muro inglese continua a perdere pezzi alla minima martellata. Il buco in copertura su Orsolini è quanto di più brutto visto fin qui dal gigante vegano. Si ripete dopo qualche minuto. Dopo 10 minuti una chiusura provvidenziale su Orsolini lasciava intendere altro. E invece pure Smalling è diventato Small. Vanta un bel credito, non lo bruci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *