JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA 2019-2020 A TAVOLINO?

juventus campione d'Italia 2019-2020

Il Comitato scientifico del governo Conte ha intenzione di fermare tutte le manifestazioni pubbliche, incluse quelle sportive, per 30 giorni e la cosa potrebbe avere ripercussioni importanti sullo scudetto 2019-2020 con la Juventus che festeggerebbe per la nona volta consecutiva. Niente assembramenti che non consentano alle persone di stare almeno ad un metro di distanza l’una dall’altra è la linea guida delle istituzioni, e non solo nelle città focolaio di coronavirus. Siccome negli stadi giungono persone da ogni angolo d’Italia, controllare tutto è praticamente impossibile e non ci sono grandi alternative.

Tutti a porte chiuse oppure stop

Da questo momento in poi, o si giocheranno tutte le partite a porte chiuse, oppure il campionato di Serie A si deve fermare per un mese. Uno stop che praticamente ne decreterebbe la fine immediata, poiché non ci sono date per recuperare tutte le partite che sarebbero inevitabilmente annullate. Già il recupero di un solo turno ha gettato la Lega Calcio nel panico e con gli Europei da giocare a fine stagione (a rischio anche quelli) non ci sarebbero margini per il recupero di un mese di stop del campionato.

Juventus già campione d’Italia?

Da regolamento, secondo quanto riporta il quotidiano La Repubblica, la Juventus potrebbe vedersi assegnare a tavolino il titolo di campione d’Italia 2019-2020. Sì, perché in caso di fine anticipata della Serie A, le regole prevedono che lo scudetto sia assegnato alla squadra in testa nell’ultimo turno disputato nella sua interezza, in questo caso il 24°. E al termine della 24a giornata, era la Juventus di Maurizio Sarri in testa con 57 punti, davanti a Lazio 56, Inter 54 e Atalanta 45. Ripetiamo, sarebbe una decisione da regolamento, ma essendoci la Juve in testa, mezza Italia andrebbe fuori di testa, mentre meno polemiche ci sarebbero state qualora in testa ci fossero state Lazio o Inter.

Oggi ci sarà un’importante riunione di Lega dalla quale potrebbero venir fuori decisioni clamorose di concerto con il governo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *