Tutti gli articoli di Moreno

PUMA, UNA MAGLIA SPECIALE PER I 120 ANNI DEL MILAN

Il 16 dicembre il Milan compie 120 anni. La società rossonera è una delle più gloriose e vincenti della storia del calcio e Puma, suo partner e sponsor tecnico, celebra il traguardo con una speciale maglia Milan 120 anni, a cui è abbinata anche una capsule collection.

Puma maglia Milan 120 anni

maglia milan 120 anni

La maglia è estremamente semplice, disegnata sulla base della divisa home di questa stagione, con girocollo nero e sottili strisce verticali rossonere.

Il logo societario, quello Puma e il main sponsor (Emirates Fly Better) sono qui dorati e in particolare il badge è realizzato in monocromatico, con la scritta “120” sotto il bordo inferiore.

Sulla parte frontale inferiore, a sinistra, all’interno delle strisce sono stampate – tono su tono – le parole del fondatore, Herbert Kilpin: “Saremo una squadra di diavoli. I nostri colori saranno il rosso come il fuoco e il nero come la paura che incuteremo agli avversari”.

Puma maglia Milan 120 anni

Altri particolari: sulle spalle, appena sotto il colletto, l’anno di fondazione e quello corrente sono impressi sempre in color oro, assieme al “diavoletto” anni 70-80 tornato di recente in voga sulle divise ufficiali Puma.

In basso a destra, sempre sulla parte frontale, una tag dorata reca il numero di serie progressivo della divisa.

Come già visto per altre squadre – infatti – verranno commercializzati solo 1899 esemplari della maglia, venduti in una speciale confezione.

Acquisto maglie a poco prezzo online,maglia Milan replica personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

ORSOLINI: BRACCIO DI FERRO JUVENTUS-BOLOGNA, GLI EMILIANI FANNO RESISTENZA

La Juve vanta un accordo verbale per il controriscatto di Orsolini, ma le voci infastidiscono il Bologna

orsolini bologna juventus

La Juventus sembra aver deciso concretamente di riportare a Torino Riccardo Orsolini, ma il Bologna non è della stessa idea. Secondo quanto riferiscono diversi organi di stampa in queste ore, tra il club bianconero e quello emiliano ci sarebbe un po’ di tensione, per via di un accordo verbale di controriscatto dell’esterno d’attacco. Il Bologna ha riscattato Orsolini a giugno 2019 per 15 milioni di euro, ma la Juve è sicura di avere la possibilità di riprenderselo al termine di questa stagione per 26 milioni di euro, oppure a luglio 2021 per 30 milioni.

La crescita esponenziale del ragazzo, infatti, avrebbe convinto Fabio Paratici della bontà di un suo ritorno alla Juventus: Sarri lo valuterebbe e poi deciderebbe il da farsi, considerato che seppur per motivi opposti, Federico Bernardeschi e Douglas Costa non sono sicurissimi di restare. Al massimo, qualora Orsolini non rientrasse nei piani del tecnico bianconero, la Vecchia Signora potrebbe rivenderlo ad una cifra superiore a quella del riscatto. Un piano che non trova riscontro nella posizione del Bologna, il cui direttore sportivo Riccardo Bigon ha lasciato trasparire fastidio in merito a queste voci.

SARRI “CHIAMA” JORGINHO ALLA JUVE, PJANIC SCARICATO A GIUGNO?

Il tecnico della Juventus vorrebbe avere un regista più adatto al suo credo, l’ammissione dell’agente di Jorginho

jorginho sarri juve

Maurizio Sarri non ha mai abbandonato il sogno di poter tornare a lavorare con Jorginho e secondo le ultime indiscrezioni, lo avrebbe anche chiesto espressamente alla Juve. Dopo l’esperienza comune al Napoli e al Chelsea, le strade dei due si sono separate e da quando è alla Continassa, il tecnico sta cercando di plasmare Miralem Pjanic ad immagine e somiglianza del regista italo-brasiliano. I risultati sono stati fin qui altalenanti e non è da escludere, appunto, che Jorginho torni prepotentemente di moda a giugno.

Nonostante l’ex calciatore del Napoli e attuale regista del Chelsea abbia un contratto con i Blues fino al 2023, si starebbe guardando attorno in vista della prossima stagione. A 28 anni, infatti, Jorginho vuole lottare per alzare al cielo qualche trofeo e il progetto tecnico del club londinese sembra sia ancora lontano dai vertici del calcio inglese e internazionale. In questa stagione l’italo-brasiliano ha collezionato 32 presenze, condite da 7 gol e 2 assist, mentre in 28 presenze Pjanic ha messo insieme 4 reti e 4 assist.

DYBALA-JUVENTUS 2025: SI TRATTA

Dopo i tentativi di cessione estivi, la dirigenza Juve si sarebbe convinta a blindare Paulo Dybala

dybala juventus rinnovo 2025

Paulo Dybala da indesiderato ad elemento imprescindibile per la Juventus. Tanto che Fabio Paratici è già al lavoro con gli agenti del numero 10 per il prolungamento del contratto. L’attuale accordo è valido fino al giugno del 2022 per uno stipendio da 7 milioni di euro più bonus. Gli ultimi innesti, da Ramsey a de Ligt passando per Rabiot, hanno però innalzato e non poco il tetto ingaggi bianconero e se davvero dovrà rimanere a Torino, per il vice-capitano della Signora servirà un ingaggio adeguato.

Contatti avviati da tempo tra le parti, con ottimismo traspare sia da parte del giocatore sia della società. Dybala chiede tramite il suo entourage un aumento fino a 10 milioni annui, con la nuova scadenza che dovrebbe essere il 2025. Niente da fare, dunque, per quei club che speravano ancora in un atteggiamento di chiusura da parte della Juventus nei confronti de la Joya. In fila c’erano i due club di Manchester, Real Madrid, Atletico e Paris Saint Germain, che già in estate avevano fatto un tentativo, assieme al Tottenham.

NIKE MERLIN, IL NUOVO PALLONE DELLA SERIE A 2019/20

L’attesa, quest’anno, è stata più lunga del solito ma finalmente ci siamo: Nike Merlin è il nuovo pallone Serie A 2019-2020, lanciato proprio alla vigilia della prima giornata di campionato.

Nike Merlin, il pallone Serie A 2019-2020

Ai più Nerds non sfuggirà che il nome, Merlin, è un omaggio allo storico pallone Nike Geo Merlin di inizio anni Duemila.

Tecnicamente, il Nike Merlin 2019-2020 è composto da soli quattro pannelli termosaldati, in modo da offrire ai giocatori una più ampia superficie da colpire, per aumentare precisione e controllo.

Confermate le ormai storiche scanalature Nike Aerowtrack, studiate per una migliore traiettoria nella fase di volo.

pallone serie a 2019-2020

Le novità del pallone Serie A 2019-2020: Urban Grip

Le maggiori novità del Nike Merlin 2019-2020 sono però quelle relative alla superficie.

Il nuovo pallone della Serie A è dotato – infatti – di Urban Grip, una versione aggiornata della tecnologia Nike ACC (All Conditions Control), studiata per garantire maggiore trazione su tutte le superfici e in qualsiasi condizione atmosferica.

La camera d’aria in lattice è avvolta in speciali materiali brevettati, in modo da favorire una pressione dell’aria più costante e per mantenere una forma perfetta.

Nike Merlin Serie A 2019-2020: il look

Altro particolare interessante (nonostante il Merlin sia anche il pallone della Premier League, nella foto sotto) è il look completamente nuovo ed “autonomo”, diverso cioè nel design e non solo nei palloni rispetto al “cugino” inglese.

nike merlin pallone premier league 2019-2020
La base del Nike Merlin Serie A 2019/20 è bianca, con una decorazione geometrica a triangoli neri, contornati di giallo, arancio e azzurro per una maggiore visibilità in tutti i momenti della gara.